Fast food: buon cibo, ma non esagerate!

In molte occasioni nella vita quotidiana capita che ad esempio in circostanze di pause pranzo dal lavoro cene, merende, colazioni o pranzi con amici si vada a mangiare in un fast food per provare il piacere di addentare un hamburger, delle patatine fritte, crocchette di pollo o altro, da Mac Donald, Burger King e così via.

Questo modo di mangiare poco sano tutto sommato ci permette di gustarci del buon cibo in compagnia o singolarmente, talvolta però diventa un’abitudine, specialmente in America dove il tasso di obesità è molto elevato a causa di una frequentazione più o meno assidua dei fast food, i danni però non riguardano semplicemente un sovrappeso, ma hanno un notevole impatto anche sulla salute, causando così danni al fegato, all’intestino determinando così l’ insorgere di alcune patologie o disturbi.

Pochi sanno che per risparmiare le catene mondiali di fast food utilizzino materiale di qualità scadente o ad esempio facciano uso di carne oppure olio vecchi di una settimana o più, che ne aumentano la dannosità a lungo andare e ne peggiorano ulteriormente la natura.

Dunque le ripercussioni sulla salute sono molteplici e a volte possono anche compromettere la salute della persona. Mangiate pure nei fast food ma senza esagerare, questo articolo non vuole condannare o denunciare queste tavole calde ma invitare il consumatore alla moderazione ed alla riflessione responsabile delle conseguenze negative che a lungo andare questi cibi possono avere sulla salute

Related News

Leave a Reply

Copyrıght 2014 Corso 1 PRL Engim Torino