La tecnica della pittura ad olio su tela

La pittura ad olio è la più accademica e difficile da perfezionare, poichè occupa un posto rilevante nella storia pittorica e nella produzione artistica.

La pittura a olio è una tecnica antichissima effetto pittorico e tramontato usare questo tipo di tecnica vuol dire sapere disegnare quindi avere una buona conoscenza nell’uso dei pennelli e delle tempere e dell’uso di colori diversi ma non solo anche saper organizzarsi su come realizzare un quadro e quali immagini creare.

I processi della pittura ad olio sono diversi:

  • mescolare le sostanze coloranti per renderle adatte alla pittura
  • utilizzare i colori che rendono più facilmente sulla tela
  • dare al disegno un tono di splendore e vigorità

Gli oli che si possono utilizzare per disegnare su tela sono quelli di provenienza vegetale e quelli di varie tipologie di essenze. L’olio di lino di colore giallino è quello più seccativo e per lo più adoperato per dipingere ma anche quello di canapa, di noce o di papavero sono molto utilizzabili.

L’olio di lino serve come aggiunta per rendere i colori piu fluidi mentre quello di noce è piu chiaro e meno seccativo segue poi quello di papavero detto anche di garofano che spremuto in semi di papavero bianco meno seccativo e meno trasparente ma comunque bianchissimo piu fluido e irrancidisce difficilmente rispetto a quello di lino o di noce.

Prima di incorporare la materia colorante all’olio per renderla adatta alla pittura bisogna assicurarsi che l’olio non sia acido e che le sostanze utilizzate siano adatte al tipo di tela sul quale eseguire il disegno, oltre gli oli non dimentichiamo che ci vogliono anche le essenze le più utilizzate sono quelle di trementina e di lavanda. La prima proviene dalla distillazione di un liquido composta da pino, abete e larice mentre la seconda si recava dal fiore di lavanda,

4 metodi per iniziare a dipingere a olio su tela

1 metodo:

  • procurarsi il necessario quindi scegliere i colori prima di dipingere e assicurarsi di utilizzare i colori migliori per avere un lavoro più accurato ed eseguito in una certa maniera;
  • scegliere i pennelli che possono essere utilizzati per disegnare a olio su tela si possono scegliere due tipi quelli sintetici che hanno delle setole molto morbide o quelli naturali che sono più ruvidi ma si possono anche usare indifferentemente;
  • procurarsi una spatola per mescolare i colori una tavolozza, le tele e qualche straccio e barattolo per pulire i colori inoltre avere cura dei colori perchè una volta usciti dai tubetti sono densi e quindi devono essere diluiti.

2 metodo:

  • preparare la zona di lavoro al quale si è interessati a svolgere l’attività;
  • fare uno schizzo del disegno prima di incominciare e farlo veramente su tela;
  • individuare le fonti di luce per disegnare;
  • valutare i colori che emergono di più nel disegno.

3 metodo:

  • cominciare nel mescolare i colori;
  • cominciare a dipingere.

4 metodo:

  • correggi gli errori sul dipinto;
  • una volta finito aver cura di pulire i pennelli utilizzati e conservare i colori inutilizzati;
  • aggiungere uno strato di lacca al dipinto dopo averlo finito per proteggerlo e conservarlo.

 

 

Related News

Leave a Reply

Copyrıght 2014 Corso 1 PRL Engim Torino